La versione del tuo browser è obsoleta. Consigliamo di aggiornare il browser alla versione più recente.

Salento "Coast to Coast"

 

Distanza: 67,2 Km    Tempo di percorrenza: 3 giornate a piedi; 1-2 giornate in MTB

   

Difficoltà: -trekking:T    MTB:TC

 

GPS download: Salento "Coast to Coast"

 

 

Salento “Coast to Coast”

Il percorso di 67,2 km si svolge su misto asfalto e sterrato (70%/30%) e può essere percorso a piedi o in bici attraversando alcuni tra i più interessanti comuni della penisola salentina che offrono notevoli siti di interesse culturale, come Galatina con la basilica di Santa Caterina d’Alessandria (una delle chiese più belle di tutta la Puglia) oppure Corigliano, Melpignano (dove si svolge, nell'ultimo week end di Agosto,il concerto della Taranta). Infine Copertino con il suo bel castello.

Ovviamente, per chi percorrerà questo tracciato a piedi, occorreranno almeno due o tre tappe.Per chi lo percorrerà in bici, con buone gambe, una giornata sarà sufficiente. Tutti i centri che si percorreranno (Otranto, Galatina,Copertino, Porto Cesareo) offrono tutto ciò che occorre per un pernottamento adatto a tutte le tasche.

Per la bici non è indispensabile la MTB. Una bici tutto-terreno o addirittura una bici da città possono essere utilizzate su tutto il percorso. Al limite, alcuni tratti più impervi, sul sentiero della Fichella (vedi descrizione) si supereranno bici alla mano.

Alcune raccomandazioni:

  • Tutto il percorso si compie su strade vicinali (asfaltate e non) carrarecce e sentieri ad eccezione del primo tratto del percorso in uscita da Otranto verso Martano fino a quando, a due chilometri da Otranto non si svolta a destra abbandonando la provinciale.
  • Non ci sono attraversamenti stradali che sono pericolosi ad eccezione di quello presso l’arrivo a Porto Cesareo quando ci si immette sulla provinciale dell’Avetrana (che si percorre per qualche centinaio di metri).
  • Le foto allegate a questo percorso sono state esposte in ordine di marcia, da Otranto a Porto Cesareo. Potrete così avere un’anticipazione visiva di quello che incontrerete lungo il percorso fedele alla cronologia degli eventi.

Tappe intermedie:                           Progressivo

Otranto               Km 0                                  

Galatina              Km 32                  32

Copertino            Km 19,7               51,7

Porto Cesareo     Km 15,5               67,2

 

Il percorso inizia a Otranto, sul lungomare, in corrispondenza della pasticceria “Martinucci” (ottimo cornetto con crema e Nutella).Lasciate Otranto in salita e in corrispondenza di una grande rotonda, prendete in direzione di Martano (attenzione). Percorso qualche chilometro si svolta a sinistra in una strada vicinale e poi a destra per una bella carrareccia asfaltata. La strada in salita (quota massima 250 metri) ci porterà al santuario di Montevergine con un bel panorama sulle distese di oliveti e sulla costa. In breve si raggiunge Bagnolo del Salento e quindi Cursi e da qui Melpignano. Qui regalatevi una sosta per visitare il bel centro storico con la Chiesa di San Giorgio, il palazzo Marchesale (in restauro da anni! Ma ne potete ammirare gli esterni) il Convento degli Agostiniani. Da qui a Corigliano in cui non mancate di visitare il castello, nel centro del paese; uno dei più belli di Puglia. Se può interessarvi in paese si può anche ammirare una quercia Vallonea del 1700. Da Corigliano in breve si raggiunge Galatina dove, oltre a non mancare una visita alla Basilica di Santa Caterina d’Alessandria vi aspetta una dolce sosta alla pasticceria Ascalone dove è nato il pasticciotto, tipico dolce Salentino.

Lasciata Galatina si raggiunge in breve Collemeto e, dopo avere attraversato il piccolo villaggio di Santa Barbara Copertino, il secondo grande centro del nostro percorso dopo Galatina.Qui non mancate la visita del castello-fortezza con un bellissimo portale d’ingresso.

Da Copertino a Porto Cesareo mancano ancora circa 16 chilometri che si percorrono prima su stradine asfaltate e poi su bei sterrati. A circa 5 chilometri da Copertino incontrerete l’indicazione di un sentiero contrassegnato secondo lo standard CAI denominato “Sentiero della Fichella”. Seguitene la traccia che è contraddistinta dalle classiche bande rosso-bianche.

Il sentiero, ad un certo punto condurrà a incrociare la strada provinciale dell’Avetrana. Seguite la provinciale per qualche centinaio di metri piegando poi a sinistra. Sarete in vista di Porto Cesareo il cui centro cittadino raggiungerete attraverso una pista ciclabile e pedonabile.

Anche qui a Porto Cesareo, troverete ogni possibilità di alloggio e di ristoro.

 

 Foto del percorso:

Prima di MonteverginePrima di Montevergine

 Uno strano "pajaru" prima di MontevergineUno strano "pajaru" prima di Montevergine

 

 

 

 

 

 

 

 

 

CursiCursi

 Palazzo Marchesale a MelpignanoPalazzo Marchesale a Melpignano

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Mura del palazzo Marchesale a MelpignanoMura del palazzo Marchesale a Melpignano

Convento degli Agostiniani a MelpignanoConvento degli Agostiniani a Melpignano

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Castello di CoriglianoCastello di Corigliano

Quercia Vallonea a CoriglianoQuercia Vallonea a Corigliano

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Pasticceria "Ascalone" a Galatina (dove è nato il "pasticciotto"Pasticceria "Ascalone" a Galatina (dove è nato il "pasticciotto"

Castello di CopertinoCastello di Copertino

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Sentiero della "Fichella"Sentiero della "Fichella"

Qui a sinistra attraverso un muretto demolitoQui a sinistra attraverso un muretto demolito

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Porto Cesareo: Punto d'imbarco per l'isolaPorto Cesareo: Punto d'imbarco per l'isola