La versione del tuo browser è obsoleta. Consigliamo di aggiornare il browser alla versione più recente.

Torna alla Home page

 

La via Francigena Brindisi a Otranto,Castro e S.M. di Leuca

 

DA LECCE A OTRANTO (50,5 km)

01-Da Lecce alle Cesine (WWF)

01-Da Lecce alle Cesine (alternativa)

02-Dalle Cesine a Torre dell'Orso

03-Da Torre dell'Orso ad Alimini 

03A-Da Torre dell'Orso a Otranto per la costa

04-Da Alimini a Otranto 

DA OTRANTO A LEUCA (68 km)

01-Da Otranto al faro di Punta Palascia

02-Da Punta Palascia a Porto Badisco

03-Da Porto Badisco a Santa Cesarea

04-Da Santa Cesarea Terme a Castro

05-Da Castro a Marina di Andrano

06-Da Marina di Andrano a Tricase Porto

07a-Da Tricase Porto alla via del sale

07b-Variante canale del Rio Marina Serra

08a-Dalla via del sale a Gagliano del Capo (a piedi)

08b-Dalla via del sale a Gagliano del capo (bici)

09-Gagliano del Capo Santa Maria di Leuca

  

INTORNO AL SALENTO:

Le Cesine (WWF)

Giro del lago Alimini piccolo

La valle Idrusa

Otranto Punta Palascia Otranto

Otranto baia dell' Orte Otranto

Da Otranto al club MED

Da Otranto alla Torre Sant'Emiliano

Porto Badisco Minervino  Uggiano Portobadisco

La Serra tra Ruffano e Supersano

Porto Selvaggio e Torre Uluzzu

Porto Badisco e Uggiano La Chiesa

Giuggianello e Parco Paduli

Otranto Selva Turchese torre Sant'Emiliano

Patù e Capo San Gregorio

La Grecia Salentina

Specchia Gallone Poggiardo Vaste 

Roca Vecchie e Nuova

Palmariggi e Montevergine

Castro-Marittima-Castro

Muro-Sanarica-Muro

Otranto-Torre Pinta-Monte Sant'Angelo-Otranto

Giurdignano Dolmen e Menhir 

Torre San Giovanni e Madonna del Casale

Punta Pizzo e Parco Naturale Regionale

Macurano Barbarano Giuliano San Dana

Parco Naturale di Torcito e Montevergine (14 Km)

Parco Naturale di Torcito (8Km)

Ciolo Gagliano del Capo e Cipolliane

Santa Maria di Cerrate

 

Da Otranto a Gallipoli (59 Km)

 

 

 PER CASTELLI DEL SALENTO:

 Giro completo (mappa e GPS)

Dal castello di Corigliano al castello di Otranto

Dal castello di Nardò al castello di Copertino

Dal castello di Otranto al castello di Castro

Dal castello di Castro al castello di Caprarica

Dal castello di Caprarica al castello di Morciano

Dal castello di Morciano al castello di Ugento

Dal castello di Copertino al castello di Lecce

Dal castello di Lecce al castello di Acaya

Dal castello di Acaya al castello di Corigliano

Dal castello di Gallipoli al castello di Nardò

Dal castello di Ugento al castello di Gallipoli

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Percorsi nel Salento

 

Il sito è stato aggiornato nel mese di Novembre 2017 con l'aggiunta dei seguenti percorsi:

  • Parco Naturale di Torcito e Montevergine (14Km)
  • Parco Naturale di Torcito (8Km)
  • Il Ciolo,Gagliano del Capo e Cipolliane
  • Santa Maria di Cerrate e masserie fortificate
  • Da Lecce alle Cesine (alternativa)

Infine,per meglio orientare trekkers e bikers per eventuali visite ai luoghi descritti nei percorsi,abbiamo aggiunto la pagina Indice delle città e luoghi di visita con relativi links ai siti per un più agevole rilievo delle notizie culturali specifiche dei luoghi. 

 

VAI ALLE RISPETTIVE PAGINE NEL MENU QUI A SINISTRA , LEGGI LE CARATTERISTICHE DEL PERCORSO, LE NOTE STORICHE DEI LUOGHI, GUARDA LE FOTO E SCARICA I PERCORSI PER IL TUO GPS

 

       Faro di Punta PalasciaFaro di Punta Palascia

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Il Salento è una meta meravigliosa per chi ama l'escursionismo: un clima temperato che consente di praticare questo esercizio tutto l'anno, un paesaggio incantevole sia che percorriate le falesie costa mare sia che vi addentriate sui percorsi interni alla penisola dove potrete scoprire castelli, vecchie fattorie fortificate e preziosi paesini.

Che dire poi della ricchissima Flora del Salento che, con le sue oltre 1400 specie rappresenta un quarto della flora presente in tutta l'italia. E non solo. Altra peculiarità della flora salentina è che questa comprende numerose specie dell'areale mediterraneo orientale, fatto per cui alcune specie sono endemiche del Salento e non si riscontrano altrove nella penisola come l'ephedra campylopoda o la vicia giacominiana.

 

Se la flora nel Salento è ricchissima, altrettanto si può dire della Fauna del Salento in conseguenza di una presenza di vari microclimi che vanno dalle zone secche e aride a quelle paludose. Questo fatto rende questa parte della penisola il paradiso per il bird-watching. Non sarà raro osservare,durante le escursioni, il tarabuso,il gheppio, la ghiandaia marina.

 

Abbiamo rilevato per voi le tracce relative ai più bei percorsi del Salento presentando, per ogni traccia, una pagina con indicazione della mappa,una descrizione del percorso e gli elementi culturali che dovessero interessarlo,un link per scaricare il percorso sul vostro GPS e un corredo di foto relative al percorso stesso.

 

Le tracce sono state rilevate con Garmin Oregon 650t e scaricate su mappe con l'ausilio del programma GPXEditor (con estensione .gpx)

Potrete comunque convertire i files in altri linguaggi (HML,KLM etc) utilizzando un programma come BabelGPS che si scarica gratuitamente da internet.

Per ogni richiesta, curiosità o altre informazioni che fossero necessarie, vogliate inviare una mail a:  lusulelumareluvientu@gmail.com

Nota Bene:

I sentieri qui indicati non sono stati ancora marcati ne con segnaletica orizzontale ne con quella verticale.

 

Per scaricare i files relativi ai percorsi, posizionatevi sul link relativo (GPS),quindi con un clik sul pulsante sinistro del mouse si avvierà il download del percorso.

 

I files sono compressi con il software WiRar anch'esso scaricabile dal web.

Una volta scaricati i files sul vostro PC potrete trasferirli sul vostro GPS o sul vostro smartphone (attenzione perché in questo caso avrete bisogno di installare sullo stesso un programma di interfaccia per "leggere" i files GPX.

Fare riferimento a questo sito per ottenere tutte le istruzioni specifiche: http://www.ombremtb.it/gpx-su-apple/

 Detto ciò va precisato che l'impiego dello smartphone come GPS richiede molta energia,ragione per cui dovrete portare con voi uno di quegli apparati di ricarica (rawpower etc. per rianimare il vostro apparato).

Non dico nulla per i costi i quali dipendono dal vostro contratto con il provider.

Se avrete scaricato GPXEditor, il download vi proporrà il percorso utilizzando detto programma e potrete visionare il percorso con Google Map, esportarlo in formato KML e visionabile su Google Hearth

Ecco come fare:

Aprire GPX Editor- - - - - File - - - -Export As KLM- - - - - Salva il file con nome che volete 

Aprire Google Earth - - - -File - - - Aprire il file con nome che avete precedentemente salvato

Apparirà il percorso su Google Earth e avrete un'idea di quello che percorrerete

 

Ricordiamo che l'escursionismo richiede una certa dote di autoresponsabilizzazione e la sua pratica deve essere effettuata con mezzi adeguati che, nel nostro caso, si riconducono ad un paio di pedule con cavigliera alta, (i bastoncini telescopici o un bastone sono opzionali) un abbigliamento adeguato ed uno zaino con una riserva d'acqua.

SIATE COMUNQUE PRUDENTI E NON ABBANDONATE RIFIUTI LUNGO IL PERCORSO

 

Riportiamo qui, per il trekking la classificazione della difficoltà dei sentieri proposti con riferimento allo standard C.A.I. 

Difficoltà Descrizione                                                                                            
T Turistico:su carrareccia,tratturo,strade
E Escursionistico:su mulattiere,sentieri,brevi tratti esposti
EE Escursionisti esperti:su sentieri esposti e/o attrezzati 
EEA Escursionisti esperti con attrezzatura:su vie ferrate

 

 

 

 

 

Riportiamo qui, per chi pratica la MTB, la classificazione della difficoltà dei sentieri proposti con riferimento allo standard Gulliver :

 

Difficoltà Descrizione                                                                                            
TC Turistico:percorso su strade sterrate dal fondo compatto e scorrevole,di tipo carrozzabile
MC Cicloescursionisti di media capacità tecnica:percorso su sterrate con fondo poco sconnesso o poco irregolare (tratturi,carrarecce..)o su sentieri con fondo compatto e scorrevole
BC Cicloescursionisti con buone capacità tecniche:percorso su sterrate molto sconnesse o su mulattiere e sentieri dal fondo piuttosto sconnesso ma abbastanza scorrevole oppure compatto ma irregolare,con qualche ostacolo naturale (gradini di roccia o radici)
OC Cicloescursionisti di ottime capacità tecniche:come sopra ma su sentieri dal fondo molto sconnesso e/o irregolare, con presenza significativa di ostacoli
EC Massimo livello per il cicloescursionista.......estremo:percorso su sentieri molto irregolari,caratterizzati da gradoni e ostacoli in continua successione,che richiedono tecniche di tipo trialistico

 

 

N.B:

I tempi di percorrenza sono indicativi e nello stesso tempo includono le soste per la visita dei luoghi.