La versione del tuo browser è obsoleta. Consigliamo di aggiornare il browser alla versione più recente.

Da Santa Cesarea terme a Castro

 

Distanza: 6 Km    Tempo di percorrenza: 2 h

 

Difficoltà:- trekking: T    MTB: TC

 

Tappa precedente:  Da Porto Badisco a Santa Cesarea       

GPS downloadSanta Cesarea Terme Castro 

Tappa successiva:Da Castro a Marina di Andrano

 

 

Percorso & Cultura

Percorso misto su stradine asfaltate e sterrato senza particolari difficoltà e un pò distanti dalla costa e dalla SP 358.

 

L’itinerario si svolge lontano dal mare ed inizia dall'incrocio di via Sele, nel comune di Santa Cesarea, con la SP 358. Il primo tratto si percorre per una piccola stradina asfaltata tra un bosco fittissimo di vegetazione mediterranea ma devastato da incivili che qui abbandonano ogni sorta di immondizia, vecchi mobili, residui di ristrutturazioni edilizie. Inciviltà che fa venire rabbia e disgusto, anche per l’assenza di vigilanza di chi è preposto a questa funzione. Abbiate pazienza, lo scempio non dura più di 700 metri.

Questo tratto, in dolce salita, sbocca sulla SP 363 che si percorre sulla sinistra, per non più di 40 metri per piegare a sinistra imboccando una carrareccia che, tra oliveti e prati incolti ci condurrà presto ad incrociare una stradina in terra battuta che si attraversa andando diritti per un sentiero ben individuabile che a sua volta, dopo un chilometro circa ci farà incrociare la SP 259 riprendendo subito il sentiero di fronte a noi che segue in prati incolti e qualche casa sparsa fino a passare in adiacenza al villaggio turistico BluBay, fino a scendere ancora incrociando la SP 259 che ci condurrà in breve tempo ad attraversare il centro storico di Castro (da visitare la bella piazzetta con bellissimo panorama sul mare,la chiesa dell’Annunziata,il castello aragonese, gli scavi romani ancora in corso).

 

Visita di Castro        

Scavi romani

Percorrendo il belvedere (percorso segnalato nella piazzetta del castello aragonese) si potranno osservare (i lavori di scavo sono ancora in corso) i resti di un insediamento romano con mura.

 

Castello Aragonese

L'impianto più antico dell'attuale castello aragonese risale, con ogni probabilità, al XII-XIII secolo e fu costruito sui resti della rocca bizantina.

Nella seconda metà del XIII secolo, Carlo I d'Angiò lo definisce fortezza di rilevanza strategica per la difesa del regno. Il castello, annoverato insieme alle fortezze di Ostuni, Taranto, Ugento...

Nella seconda metà del XIII secolo, Carlo I d'Angiò lo definisce fortezza di rilevanza strategica per la difesa del regno. Il castello, annoverato insieme alle fortezze di Ostuni, Taranto, Ugento e Torremaggiore, è considerato d'importanza nazionale e ritenuto tra i più funzionali, combinando insieme difese naturali e architettura militare. Nel 1480, in seguito al saccheggio di Otranto, la città fu invasa dai Turchi ed il castello venne semidistrutto.

La struttura, completamente restaurata negli ultimi anni, dispone di una moderna e funzionale sala convegni ed ospita, nelle sale e nel torrione angolare di levante, il Museo Civico "Antonio Lazzari" con la mostra archeologica permanente "Castrum Minervae: tra Greci e Messapi", che permette di ammirare i numerosi e vari reperti provenienti dalle recenti campagne di scavo effettuate nell'area del centro storico. Il centro storico conserva inoltre il suo impianto medievale con strettissime stradine e case a corte.

 

 Chiesa dell'Annunziata

La chiesa madre dell'Annunziata, già cattedrale dell'omonima diocesi soppressa nel 1818, fu costruita nel 1171, probabilmente sulle rovine di un tempio greco. I continui interventi e rifacimenti nel corso dei secoli hanno sensibilmente alterato la struttura originaria in stile romanico. È sede vescovile titolare dal 1969.

La chiesa accoglie inoltre un affresco bizantineggiante di santa Lucia, il seicentesco pulpito ligneo, l'organo a canne del XVII secolo, l'urna lignea contenente le reliquie di santa Dorotea, compatrona di Castro, e alcune pregevoli statue processionali in cartapesta, fra cui quella della Madonna Annunziata.

 

Visita di Castro:

Per maggiori informazioni vai a: comune.castro.le.it/territorio/da-visitare

 

Foto: